ADDITIVI PER RENDERE RESISTENTE ALL'ACQUA I MATERIALI

I prodotti della famiglia SurfaPore rendono le superfi ci idrorepellenti, mantenendo pressoché inalterata la loro capacità di traspirare.
Detto in altri termini, non sono “impermeabilizzanti” né “sigillanti”, ma le superfi ci trattate non si bagnano più.
I prodotti della famiglia SurfaPore contengono nanoparticelle di biossido di silicio (SiO2), che si legano singolarmente alla superfi cie e generano una forza che respinge l’acqua. Ciascuna particella non aderisce meccanicamente alla superfi cie, ma si lega ad essa con legami chimici metallo-ossigeno-metallo.
Per capire come operano basta confrontare le dimensione delle nanoparticelle con quella dei pori del substrato, il loro diametro è circa un millesimo di quello dei pori (1000 volte più piccole), per cui sono in grado di rivestire i pori senza otturarli. Come conseguenza il substrato mantiene la propria capacità di traspirare.
Sulle superfi ci trattate non si crea una pellicola impermeabile, che impedisce il passaggio dell’acqua, ma si genera una forza che respinge l’acqua.
Le proprietà impermeabilizzante dei sigillanti basati su polimeri plastici, anche di piccole dimensioni, diminuisce velocemente per effetto dei raggi UV, dopo sei mesi si può ridurre anche del 75%.
Rispetto ad altri sigillanti basati su polimeri plastici, sulle superfici trattate con SurfaPore non ci sono catene di atomi i cui legami si possono rompere per effetto dei raggi UV, per cui la loro proprietà idrorepellente si conserva per molto tempo. Test di invecchiamento accelerato, che simulano un periodo di 8 anni, mostrano una perdita inferiore al 20%

SurfaPore C

SurfaPore C è una soluzione a base d'acqua: basta semplicemente applicarla su superfici già esistenti o mescolarla con il materiale di base al posto dell'acqua. Rende la superficie idrorepellente e protegge dall'umidità, incrinature superficiali, muffa e gelo. Una delle maggiori applicazione è rendere idrorepellente il cemento, il calcestruzzo, le fughe, i muri, l'intocano e le fondamenta.
Le formulazioni di SurfaPore agiscono in modo molto diverso rispetto ad altre formulazioni a due componenti (2K) o a base di silicone, poiché non creano una “pellicola plastica” sulla superficie a cui si applicano. Ad esempio, SurfaPore C protegge e rende idrorepellenti le superfici penetrando profondamente nei poridel loro substrato: invece di sigillare i pori, le nanoparticelle “li rivestono”, assicurando che l’acqua o altri fattori corrosivi siano efficacemente respinti da forze chimiche. In questo modo, il substrato è protetto in profondità e difeso da abrasione o da logoramento meccanico. Poiché le nanoparticelle non formano catene di polimeri, le superfici modificate da SurfaPore possono durare più a lungo; anche dopo otto anni mostrano il 95% della loro originale attività e funzionalità. Le superfici modificate con SurfaPore sono più resistenti alla componente “dura” dei raggi solari (radiazioni UV) che provocano l’effetto “ingiallimento”.

 
Campo di applicazione e caratteristiche
Nanotecnologia per superfici di cemento, malta, boiacca, stucco e pietre naturali o artificiali
Previene la risalita dell'umidità aumentando la vita della superficie
Impedisce la crescita di alghe, muffe e microrganismi
Previene macchie bianche e depositi di sale (efflorescenze)
Facile applicazione sulle superfici o mescolato alla malta
Cemento idrorepellente: assicura un'alta respirabilità della superficie senza modificarne colore ed aspetto
Impermeabilizzazione terrazze: blocca l'assorbimento dell'acqua lasciando traspirare la superficie
 

Note d'utilizzo
Applicazione sulla superficie: la superficie di applicazione deve essere asciutta e pulita. Applicare SurfaPore C con pennello, rullo o spray. Non richiede diluizione. Su superfici molto assorbenti riapplicare entro 3 ore.
Miscelazione: sostituire 1/3 dell’acqua con surfaPore C mescolare bene. In entrambi i casi (applicazione sulla superficie o mix) testare i risultati su una piccola zona prima di applicarlo su ampia scala. La massima resistenza all’acqua si raggiunge 24 ore dopo l’applicazione.
Consumo: resa stimata 8-10m²/L, fortemente dipendente dalle proprietà della superficie applicata.

SurfaPore R


SurfaPore R protegge le superfici a base argilla dall’infiltrazione dell’acqua. Trattando il cotto o le tegole del tetto si ottiene la protezione della superficie dal deterioramento e dall’antiestetico "verde" dovuto alla crescita della muffa.

SurfaPore R mantiene l’estetica delle superfici argillose e le protegge dall’acqua e dall’invecchiamento. SurfaPore R è stato progettato per “adattarsi” alla struttura naturale e alle proprietà della superfici a base d’argilla. Dopo l’applicazione di SurfaPore R, le superfici d’argilla respingono l’acqua e rimangono asciutte anche dopo la pioggia. Eliminando l’acqua si protegge il tetto e le superfici a base d’argilla dal “verde” e dalle rotture, dovute al gelo.

 

 
Campo di applicazione e caratteristiche
Nanotecnologia per ogni superficie argillosa come tegole, cotto e vasellame. Trattamento pavimenti in cotto.
Previene la crescita dell'antiestetico "verde"
Impedisce la crescita di alghe, muffe e microrganismi
Previene la formazione di macchie bianche e depositi di sale (efflorescenze)
Mantiene la "respirabilità" della superficie ed è di facile applicazione
Protegge dalla minaccia del gelo
 

Note d'utilizzo
Applicazione sulla superficie: la superficie di applicazione deve essere asciutta e pulita. Applicare SurfaPore R con pennello, rullo o spray. Non richiede diluizione. Su superfici molto assorbenti riapplicare entro 3 ore.
Immersione: immergere l’oggetto d’argilla in SurfaPore R per 30 secondi. In entrambi i casi (applicazione sulla superficie o immersione) testare i risultati su una piccola zona prima di applicarlo su ampia scala. La massima resistenza all’acqua si raggiunge 24 ore dopo l’applicazione.
Consumo: resa stimata 9-11m²/L, fortemente dipendente dalle proprietà della superficie applicata.

SurfaPore W

 

 

SurfaPore W è stato progettato per adattarsi alle proprietà uniche delle superfici in legno. E' un protettivo per legno che, grazie ad una combinazione di ingredienti attivi, respinge l’acqua, rendendo la superficie idrorepellente, senza modificare l’aspetto naturale del legno.

SurfaPore W fornisce un’eccellente stabilità dimensionale anche negli ambienti più umidi. Respinge attivamente l’acqua, impedendo il deterioramento delle superfici di legno. Molto versatile e facile da applicare. Può essere impiegato come vernice di fondo prima dell’applicazione di vernice o altro rivestimento. Sebbene non contenga insetticidi o conservanti, respinge attivamente l’acqua dalla massa del legno rendendola resistente al deterioramento.


 
Campo di applicazione e caratteristiche
Trattamento nanotecnologico idrorepellente per superfici in legno
Facile Applicazione sulla superficie o per immersione
Sostituisce i normali impregnanti proteggendo il legno dai raggi UV
Trattamento protettivo per legno: respinge l'acqua mantenendo inalterato l'aspetto del legno
Previene l’incrinatura e la deformazione
Duraturo e resistente ai raggi UV
 

Note d'utilizzo
Applicazione sulla superficie: la superficie d’applicazione deve essere asciutta e pulita. Applicare SurfaPore W con un pennello, rullo o spray. Non è richiesta diluizione.
Immersione: immergere il componente di legno in SurfaPore W per 30 secondi. Rimuovere la quantità in eccesso. In ogni caso (applicazione sulla superficie o immersione) testare i risultati su una piccola zona prima di applicarla su larga scala. La massima repellenza all’acqua si raggiunge 24 ore dopo l’applicazione. Latemperatura di applicazione consigliata è al di sopra dei 5°C.
Consumo: resa stimata 6-8m²/L, fortemente dipendente dalle proprietà della superficie.